Sesso: maschio – Età: 35 anni.

La scopertura delle radici va evitata preventivamente, altrimenti rischiamo una ipersensibilità agli sbalzi termici, inestetismi per radici troppo lunghe, fino a una possibile perdita del dente per mancanza di gengiva.
Ad una visita specialistica notai una tendenza all’abbassamento delle gengive in area molare-premolare.
Inoltre si notavano delle inserzioni muscolari (frecce blu) che avrebbero ulteriormente trascinato la gengiva verso l’alto.(foto 1)

Considerando la giovane età, la tendenza del difetto a progredire nel tempo e la familiarità, consigliai al paziente un intervento di rafforzamento della gengiva che consisteva nel prelevare un lembo di gengiva dura dal palato( foto 2a), suturarla direttamente sopra le radici per aumentarne la protezione(foto 2b-c) e impedirne l’ulteriore abbassamento negli anni.Per facilitare tutto ciò si eliminarono anche le inserzioni muscolari.
Si mette in evidenza con l’ultima foto la guarigione a 4 mesi dall’intervento(foto 3)

Prima

Durante

Dopo