Sesso: femmina – Età: 70 anni.

La paziente si recò presso il mio studio dentistico lamentando una considerevole usura a livello degli incisivi superiori e inferiori.

Tutti i denti erano soggetti a infiltrazioni dovute a vecchie otturazioni malfatte e a microfratture che peggioravano ulteriolmente il sorriso.

Nella relative foto del sorriso iniziale i denti appaiano piccoli e lasciano trasparire un enome buco nero antiestetico.

La situazione veniva peggiorata anche dalla presenza di diastemi (denti distanziati), inoltre presentava sul lato inferiore destro un ponte su impianti morfologicamente troppo piccolo rispetto alla grandezza naturale dei suoi denti e quindi inadatto a una normale masticazione ma ben più grave era la mobilità degli impianti stessi (perimplantite).

Sul lato inferiore sinistro esisteva il problema opposto, ponte ormai ventennale ma inestetico e con dinamica masticatoria inadatta in quanto troppo voluminoso rispetto alla grandezza naturale dei suoi denti.
L’usura dei denti aveva comportato anche un inestetismo a livello labiale, determinandone l’accartocciamento a bocca chiusa.
La condizione clinica era ulteriormente peggiorata dalla estrema fragilità di tutti i denti in quanto oggetto di microfratture.
Venne consigliata una riabilitazione protesica fissa totale superiore ed inferiore consistente nel ripristino dell’altezza perduta delle labbra e nella protezione dei denti ormai infiltrati, fratturati e cariati quasi ovunque.
L’obiettivo concordato era anche ottenere un notevole miglioramento estetico.
Per motivi economici la signora preferì riabilitare tutte le arcate tranne il settore frontale inferiore.
Come si può vedere dalle foto si passò attraverso una protesizzazione provvisoria che ci consentì di valutare l’estetica e il ristabilimento della normale altezza degli incisivi, rappresentandoci un’ottima guida per la futura estetica labiale e dentale.
Le foto finali mostrano il ristabilimento di un gradevole sorriso al livello degli incisivi, il notevole miglioramento estetico e masticatorio dei settori laterali che essendo completamente protesizzati ci hanno consentito di risolvere anche il problema dell’usura, delle fratture ed infiltrazioni. Le problematiche relative al vecchio ponte inferiore sinistro furono risolte con un nuovo ponte con forma in perfetta armonia con la normale dentatura della signora mentre a destra vennero inseriti due nuovi impianti poi protesizzati.
Lavorando sulle protesi laterali inferiore e superiori abbiamo ridonato un’altezza del viso normale.
Quando la paziente deciderà si protesizzerano gli incisivi inferiori per un ristabilimento funzionale ed estetico degno di nota.
Il piano di trattamento si svolse nell’arco di 2 anni.

Prima

Durante

Dopo