Sesso: maschio – Età: 38 anni.

Molto spesso mi imbatto in pazienti che presentano denti molto distrutti, in questi casi fare una normalissima ricostruzione in composito comporterebbe una durata limitata, l’unica alternativa sarebbe rivestire il dente con una corona protesica.

Per evitare questo ci siamo dotati di una tecnica molto particolare e di cesello che ci consente di fare ricostruzioni di lunga durata, non andando a limare completamente il dente: l’intarsio.

Come possiamo notare in questo giovane maschio di 38 anni, il molare presentava un ampia frattura a livello interdentale, considerando che il dente era impegnato da un forte carico masticatorio una normale ricostruzione non avrebbe sicuramente retto nel tempo.

Si decise pertanto di procedere con la progettazione di un intarsio.

L’intarsio è una ricostruzione di eccellenza con la quale mi accingo a modellare il dente con margini geometricamente precisi in grado di accogliere successivamente dietro impronta di precisione, un blocco di fine ceramica in grado di essere cementata e adattata con precisione millimetrica al dente preparato.
Nelle foto esplicative del caso possiamo vedere:

  1. Preparazione della cavità.
  2. L’intarsio di ceramica fornito dall’odontotecnico.
  3. Preparazione alla cementazione dell’intarsio.
  4. Intarsio poco prima di essere cementato
  5. Intarsio cementato e adattato.

Come si può vedere il dente viene ricostruito integralmente nella sua forma e restituito alla sua completa capacità masticatoria, con un risultato estetico eccellente e di sicura durata.

Prima

Durante

Dopo